In questo sito usiamo i cookie per migliorare la navigazione.

Cliccando su un qualsiasi link di questa pagina darai il tuo consenso a ricevere cookie.

 

PER ALTRE INFORMAZIONI CLICCARE QUI

 

 

Legambiente è un’associazione senza fini di lucro nata nel 1980, erede dei primi nuclei ecologisti e del movimento antinucleare che si sviluppò in Italia e in tutto il mondo occidentale nella seconda metà degli anni ’70.
Tratto distintivo dell’associazione è stato fin dall’inizio l’ambientalismo scientifico, ovvero la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, uno strumento con cui è possibile indicare percorsi alternativi concreti e realizzabili.goletta

L’approccio scientifico, unito a un costante lavoro di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini, ha garantito il profondo radicamento di Legambiente nella società fino a farne l’organizzazione ambientalista con la diffusione più capillare sul territorio: oltre 115.000 tra soci e sostenitori, 1.000 gruppi locali, 30.000 classi che partecipano a programmi di educazione ambientale, più di 3.000 giovani che ogni anno partecipano ai nostri campi di volontariato, oltre 60 aree naturali gestite direttamente o in collaborazione con altre realtà locali. Fra i circoli locali, quelli da Arezzo sono fra i più antichi e strutturati.

IL CIRCOLO DI ASSEMINI

Il circolo IL FENICOTTERO nasce ad Assemini nel 1995 dall'iniziativa di un gruppo di amici.
Attualmente costituita come associazione ha una propria autonomia giuridica ed economica ed è iscritto all’Registro Regionale del volontariato, e come tale si configura come ONLUS.
Oltre a partecipare alle campagne nazionali di Legambiente, promuove anche altre iniziative proprie, operando prevalentemente nella provincia di Cagliari e in particolare nel comune di Assemini.
Il Comitato Direttivo è l'organismo dirigente dell'Associazione ed è composto da un presidente, un segretario (vicepresidente) e tre revisori dei conti.
L'attuale Comitato Direttivo è cosi' composto:

PRESIDENTE  - Antonello Deidda

SEGRETARIO - Alberto Nioi

REVISORI DEI CONTI - Ivana Ena, Giampiero Farci, Ignazia Murtas

 

STATUTO